L'AMCI piange la scomparsa del Card. Elio Sgreccia - Alleghiamo anche il Comunicato SIBCE

L'AMCI piange la scomparsa di Sua Eminenza il Cardinale Elio Sgreccia, da sempre legato alla nostra Associazione dei Medici Cattolici Italiani. E questo non solo per il comune interesse ai temi della morale e della Bioetica, non solo perché è stato una personalità di altissimo spessore culturale e morale, non solo perché ha partecipato da protagonista a molti  Convegni dell'AMCI, non solo perchè è stato il Vice Assistente Nazionale dell’AMCI, ma soprattutto perchè è stato un nostro amico: un amico dell'AMCI, ma anche per molti di noi.

Il Cardinal Sgreccia, che  avrebbe compiuto 91 anni proprio domani il 6 giugno, lascia un enorme vuoto nel mondo della Bioetica e della cultura cattolica, un vuoto che sarà molto difficile da colmare. E noi Medici Cattolici partecipiamo quindi al cordoglio del Santo Padre, del Collegio Cardinalizio, della comunità cristiana  ma anche di tutto il mondo della Bioetica cattolica e laica, per la scomparsa di uno dei più grandi ed indiscussi padri della Bioetica, come tutti hanno sempre  unanimemente riconosciuto; un imprescindibile punto di riferimento per tutti e  che ha saputo sempre difendere, con forza, con coraggio, con intelligenza e con  grande coerenza, la Vita e la dignità umana: dal concepimento fino al termine naturale.

Ecco perché, a nome del nostro Presidente Boscia, dell'Assistente Card. Menichelli, di tutto il Consiglio di Presidenza e dei nostri dirigenti ed iscritti, che ne piangono la scomparsa, desideriamo esprimere l'espressione più viva e più sincera del nostro cordoglio e del nostro affetto per il nostro carissimo don Elio!

per la Presidenza Nazionale AMCI

 


 

 SIBCE : Comunicato Stampa

La Società Italiana per la Bioetica e i Comitati Etici (SIBCE), nel triste momento della scomparsa del cardinale Elio Sgreccia, desidera esprimere vivissimo cordoglio e ricordarlo come suo eminente ed illuminato Socio Fondatore, con sentimenti di profonda stima ed ammirazione e s’inchina deferente e con gratitudine allo studioso, al maestro, all’uomo, al sacerdote che ha con  la ricchezza della sua fede e della sua  vita interiore, con la vivida intelligenza del ricercatore, costituito un fondamento e un riferimento cardine per la bioetica italiana, in Europa e nel mondo.

La Sibce si ispira alla cultura personalista di cui è stato propugnatore Elio Sgreccia, che limpidamente ha sostenuto ed aggiornato la posizione filosofico-razionale del personalismo ontologicamente fondato, che ha le sue radici in Agostino e Tommaso e poi in tempi più recenti si è sviluppato grazie alla riflessione filosofica di J. Maritain, E. Mounier, G. Marcel, E. Gilson, Edith Stein, J. Seifert, Paul Ricœur, L. Stefaninini, L. Pareyson,ecc. 

A tale filone di indirizzo filosofico e di ricerca la Sibce desidera essere fedele e ancor più con rinnovato impegno culturale e scientifico svolgere la sua attività nel ricordo e nella memoria dell’insigne maestro cardinale Elio Sgreccia.

 

 

 

5 giugno 2019                                Prof. Francesco Bellino    (Presidente SIBCE)

il  Consiglio direttivo

i Soci tutti