19Ottobre2017

Boscia firma Petizione Uno di Noi

noi sottoscritti, medici e scienziati dichiariamo

Che è vero che l’embrione umano è “Uno di noi”: infatti l’embrione, sin dallo stadio unicellulare – embrione a una cellula – cioè dal concepimento, è un individuo vivente appartenente alla specie umana. Il nuovo genoma determina l’identità biologica specifica ed individuale del nuovo organismo. Il processo vitale del nuovo soggetto umano è unico e continuo dallo stadio unicellulare alla morte individuale.

Chiediamo

  • che l’iniziativa dei cittadini europei denominata “Uno di noi”, registrata dalla Commissione l’1 1 maggio 2012 con il n. 5, per la quale sono state certificate dai 28 Stati dell’Ue 1.894.693 adesioni, dia luogo ad una iniziativa della Commissione e sia oggetto di una discussione approfondita nell’Assemblea plenaria del Parlamento europeo;
  • che le Istituzioni europee riconoscano il concepito come un essere umano, e cioè come ”Uno di noi”.

Questa richiesta si fonda sulla nostra specifica conoscenza scientifica

È necessaria una risposta coerente con l’art. 2 del Trattato di Lisbona, secondo il quale l’Unione Europea è fondata sui valori della dignità umana, dell’eguaglianza, del rispetto dei diritti umani e con la Dichiarazione Universale dei diritti dell’Uomo, nelle cui prime parole si afferma che “Il riconoscimento della dignità di ogni essere appartenente alla famiglia umana costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo”.

Per firmare la petizione https://www.oneofusappeal.eu/it/

 

Attachments:
Download this file (dichiarazionemedici.pdf)dichiarazionemedici.pdf[ ]54 Kb
Download this file (Schema storico pdf.pdf)Schema storico pdf.pdf[ ]338 Kb